Storie e Musei

Racconto i Musei per comunicare la Cultura
“ART WARS” – Le fotografie di Tony Leone

“ART WARS” – Le fotografie di Tony Leone

Immagine di copertina: (  Voyage dans la lune – Georges Méliès, 1902 – Ph: Tony Leone)

Per l’inaugurazione della categoria “Storie” è stato scelto un tema particolare, quello di un curioso progetto che introduce famosi personaggi del cinema in contesti di vita quotidiana.

Si chiama “ART WARS” ed è in grado di unire cinema, arte e fotografia tramite la riproduzione dei protagonisti di STAR WARS in un mondo tanto curioso quanto attuale.

Il padre fondatore di tale iniziativa è il fotografo freelance e Graphic Designer Tony Leone, nato a Catania nel 1961.

Ciò che in linea generale caratterizza le fotografie di Leone è la spiccata capacità di rendere momenti quotidiani quasi inverosimili, riuscendo a dare ampio spazio all’immaginazione. Egli, infatti, percepisce la fotografia come qualcosa di mentale e non come semplice trasposizione di realtà in uno scatto. Affascinante, inoltre, è il suo modo di utilizzare la luce rarefatta mettendola in relazione alla presenza di figure che si stagliano veloci, in grado di accentuare la sua concezione artistica (Crispo, s.d.).

Ma nel caso di ART WARS si aggiunge un fattore determinante: la fantascienza.

Fantascienza espressa e narrata dalla saga colossal creata da George Lucas, sviluppatasi per la prima volta nel 1977 con il film “STAR WARS – Episodio IV – Una nuova speranza”. Una storia ambientata in una galassia lontana lontana, in un universo abitato da umani e da altre specie viventi che narra le continue lotte tra bene e male.

Eppure qui, personaggi immaginari si trovano catapultati all’interno di altri film o a fare azioni tipiche della nostra vita quotidiana, estranee a loro e sicuramente stravaganti, frutto di una nuova concezione di vedere la realtà. Concetto questo che conferma senza ombra di dubbio la considerevole creatività dell’artista in questione, capace di riuscire a osservare l’oggettività del mondo reale senza fermarsi troppo al vero.

La trasposizione dei personaggi in contesti attuali assume una valenza simbolica, paradigmatica e fuori dal comune. E l’idea è probabilmente il fattore premiante di tale progetto che non potrei fare altro che definire singolare, eccentrico, affascinante per la scelta dei temi, delle luci e delle ambientazioni.

Non lasciatevi sfuggire l’opportunità di osservare le sue straordinarie opere cliccando qui!

Concluderei con una delle mie citazioni preferite, tratte dalla saga, in grado di enfatizzare questo peculiare progetto fondato su un’idea preziosa:

“Provare no! Fare, o non fare! Non c’è provare!”  (Yoda a Luke – Episodio V – L’impero colpisce ancora).

 

 

Bibliografia

Crispo, O. (s.d.). Words. Tratto da Tony Leone photography: http://www.tonyleone.net/words.htm

 

Segui o Condividi:
0

2 comments found

Leave comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *.